• Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button

Odontoiatria conservativa

Interventi di odontoiatria restaurativa

esami periodici dentali

Se, in seguito a traumi o ad eventi cariosi, il paziente ha danneggiato la struttura anatomica degli elementi dentari, è necessario intervenire con prassi di ricostruzione dentale. la branca odontoiatrica specificatamente specializzata a tale scopo è detta Odontoiatria Conservativa.

Questo tipo di interventi sono considerati micro invasivi, dal momento che rispettano le strutture illese del dente, per ricostruire unicamente i tessuti distrutti dalla carie.

I batteri presenti nella cavità orale, a causa di un abbassamento delle difese immunitarie o di scarsa igiene orale, riescono a dissolvere la matrice minerale e organica che costituisce il dente.
Il dolore, unico sintomo esplicito del fenomeno carioso, si manifesta spesso solo quando la carie ha raggiunto il nervo o tessuto pulposo.
In questo caso vengono asportati i tessuti cariati per essere sostituiti con materiali biocompatibili, resistenti all'usura e dal miglior impatto estetico possibile.
Si impiega normalmente la diga di gomma, dal momento che i materiali estetici in uso comune sono sensibili all'umidità e richiedono un ambiente isolato per un restauro corretto.
Oltre che l'impiego di strumenti rotanti per la rimozione del tessuto cariato, sono di più moderno impiego anche laser o processi di lisi chimica.

La ricostruzione dell'elemento dentario può compiersi attraverso l'impiego di intarsi in resina e ceramica.
L'intarsio cementato consente di ottenere maggiore resistenza e durata nel tempo rispetto alle normali ricostruzioni con resine in composito o in amalgama, oltre che una resa estetica spesso non ottenibile con materiali da restauro “diretti”.

Nel caso in cui carie molto estese rendano necessario sacrificare gran parte del tessuto dentale, il dente diviene poco inadatto ad una normale otturazione ed è preferibile riabilitarlo tramite manufatti protesici chiamati corone, realizzate in ceramica, in zirconio o in altro materiale

Share by: